Capitolo 14. Strumenti

Indice

1. La barra degli strumenti
1.1. Introduzione
1.2. Icone strumenti
1.3. Area dei colori e degli indicatori
1.4. Opzioni dello strumento
2. Strumenti di selezione
2.1. Funzioni comuni
2.2. Strumento di selezione rettangolare
2.3. Strumento di selezione ellittica
2.4. Selezione a mano libera (lazo)
2.5. Strumento di selezione primo piano
2.6. Fuzzy Selection (Magic wand)
2.7. Strumento di selezione per colore
2.8. Forbici intelligenti
3. Strumenti di disegno
3.1. Funzioni comuni
3.2. Dinamiche
3.3. Strumenti di disegno (matita, pennello, aerografo)
3.4. Riempimento colore
3.5. Gradiente
3.6. Matita
3.7. Pennello
3.8. Gomma
3.9. Aerografo
3.10. Stilo
3.11. Pennello MyPaint
3.12. Strumento clona
3.13. Cerotto
3.14. Clona in prospettiva
3.15. Sfoca/Contrasta
3.16. Strumento sfumino
3.17. Scherma/Brucia
4. Strumenti di trasformazione
4.1. Funzioni comuni
4.2. Align and Distribute
4.3. Sposta
4.4. Taglierino
4.5. Ruota
4.6. Scala
4.7. Inclina
4.8. Prospettiva
4.9. Trasformazione 3D
4.10. Trasformazione unificata
4.11. Trasformazione ad appigli
4.12. Rifletti
4.13. Cage Transform
4.14. Trasformazione warp
5. Other Tools
5.1. Panoramica
5.2. Tracciati
5.3. Testo
5.4. Prelievo colore
5.5. Misurino
5.6. Zoom
5.7. Operazione GEGL

1. La barra degli strumenti

1.1. Introduzione

GIMP fornisce una barra degli strumenti completa al fine di eseguire rapidamente compiti basilari come effettuare delle selezioni o disegnare dei tracciati. Qui vengono trattati nel dettaglio la maggior parte degli strumenti contenuti nella barra degli strumenti di GIMP.

Nel caso foste curiosi, nel gergo di «GIMP», uno "strumento" è un modo di agire su di un'immagine. Attraverso la visualizzazione dell'immagine, lo strumento permette di dirigere l'operazione da effettuare, sia muovendo il puntatore del mouse all'interno della finestra visualizzata che mostrando interattivamente i risultati dei cambiamenti che si ha apportato. Ma se si pensa allo strumento come ad una sega, e all'immagine come ad un pezzo di legno, nessuno si scandalizzerà.

[Nota] Nota

Vedere finestre principali: il pannello strumenti per una panoramica del pannello strumenti ed i suoi componenti.

GIMP has a diverse assortment of tools that let you perform a large variety of tasks. The tools can be thought of as falling into the following categories:

  • Strumenti di selezione, che specificano e modificano una porzione dell'immagine che può essere soggetta ad ulteriori operazioni;

  • Strumenti di disegno, che alterano i colori in alcune parti dell'immagine;

  • Strumenti di trasformazione, che alterano la geometria dell'immagine;

  • Strumenti di colore, che alterano i colori nell'immagine come insieme;

  • Other tools, which don't fall into the other categories.

1.2. Icone strumenti

Con GIMP-2.10.18, le icone strumento possono venire raggruppate, e questa opzione è abilitata come impostazione predefinita. I gruppi di strumenti sono marcati da un piccolo triangolo scuro nell'angolo in basso a destra dell'icona. L'icona del gruppo strumenti mostrata è l'icona del primo strumento nel gruppo. Clic destro sull'icona del gruppo mostra l'elenco degli strumenti nel gruppo.

Si può riottenere la vecchia visualizzazione togliendo la spunta all'opzione Usa i gruppi di strumenti in Sezione 6.13, «Strumenti».

Figura 14.1. Icone strumenti nel pannello degli strumenti

Icone strumenti nel pannello degli strumenti

«Use tool groups» option unchecked. The default order of tools in the toolbox is different since GIMP-2.10.8; you can customize it in the Toolbox Preferences.


Most tools can be activated by clicking on an icon in the Toolbox. By default, some tools are accessible only via the menus. Every tool can be activated from the Tools menu (or the Colors menu for some color tools). Most tools can also be activated from the keyboard using an accelerator key.

In the default setup, created when GIMP is first installed, not all tools show icons in the Toolbox: some tools are omitted. You can customize the set of tools that are shown in the Toolbox in the Toolbox Preferences.

There are two reasons you might want to do this: first, if you only rarely use a tool, it might be easier to find the tools you want if the distracting icon is removed; second, if you use tools that are not found in the toolbox by default, you might find it convenient to have icons for them easily available. In any case, you can always access any tool at any time using the Tools or Colors menu from the main menu.

Quando il cursore è sopra ad un'immagine la sua forma cambia, per indicare qual è lo strumento attivo (se nelle Preferenze si è impostato Finestre immaginePuntatori del mouseModalità puntatoreIcona strumento).

1.3. Area dei colori e degli indicatori

Figura 14.2. Area dei colori e degli indicatori nel pannello degli strumenti

Area dei colori e degli indicatori nel pannello degli strumenti

By default, only the Foreground/Background Colors area is visible. You can add the Brush/Pattern/Gradient area and Active Image area through EditPreferencesToolbox: Sezione 6.13, «Strumenti».

1.3.1. Foreground/Background Colors Area

Figura 14.3. Foreground/Background Colors Area in the Toolbox

Foreground/Background Colors Area in the Toolbox

Area dei colori

The color area shows GIMP's current foreground and background colors, which are used for painting, filling, and many other operations. Clicking on either one of them brings up a color selector dialog that allows you to change to a different color.

Colori predefiniti

Clicking on the small symbol in the lower left corner resets the foreground and background colors to black and white. Pressing the D key has the same effect.

Swap Foreground/Background colors

Clicking on the double-headed arrow symbol swaps the foreground and background colors. Pressing the X key has the same effect.

[Suggerimento] Suggerimento

È possibile fare clic e trascinare uno di questi colori direttamente su un livello: lo riempirà completamente.

1.3.2. Brush/Pattern/Gradient Area

Figura 14.4. Active Brush, Pattern and Gradient Area in the Toolbox

Active Brush, Pattern and Gradient Area in the Toolbox

Questa parte della barra degli strumenti visualizza il pennello, il motivo ed il gradiente attivi. Facendo clic su ognuno di essi appare una finestra che permette di cambiarli.

1.3.3. Area immagine attiva

Figura 14.5. Active Image Area in the Toolbox

Active Image Area in the Toolbox

A thumbnail of the active image is displayed in this area. If you click on this thumbnail, the Images dialog is opened. This can be useful if you have many images on your screen.

If you use GIMP on a Unix-like operating system with the X Window System, you can also drag and drop the thumbnail to an enabled XDS file manager to directly save the corresponding image.

1.4. Opzioni dello strumento

Figura 14.6. Finestra di dialogo delle opzioni dello strumento

Finestra di dialogo delle opzioni dello strumento

La finestra di dialogo delle opzioni dello strumento aerografo.


Se avete impostato le cose come fa la maggior parte delle persone, l'attivazione di uno strumento provocherà la comparsa della finestra delle opzioni strumento subito sotto alla barra degli strumenti. Se non avete impostato le cose così, probabilmente dovreste farlo: è molto difficile usare efficacemente gli strumenti senza essere in grado di manipolare le loro opzioni.

[Suggerimento] Suggerimento

Nella configurazione predefinita le opzioni strumento appaiono al di sotto della barra degli strumenti. Se per qualche motivo perdete la loro visualizzazione, potete riottenerle creando una nuova finestra di dialogo «opzioni strumento» usando FinestrePannelli agganciabiliOpzioni strumenti e poi agganciandola sotto il pannello degli strumenti. Se avete bisogno di aiuto andare a vedere la sezione sui pannelli agganciabili.

Ogni strumento ha un suo specifico insieme di opzioni. Le scelte che vengono effettuate si mantengono tra le sessioni fino a che non vengono cambiate. Infatti le opzioni degli strumenti vengono conservate di sessione in sessione. La persistenza delle opzioni degli strumenti attraverso le sessioni alle volte può essere un'inconveniente fastidioso: ad esempio può capitare che uno strumento si comporti molto stranamente, senza motivi apparenti fino a che non ci si ricorda di averlo usato con una opzione inconsueta, diverso tempo addietro.

In fondo alla finestra di dialogo opzioni dello strumento, appaiono quattro pulsanti:

Save Tool Preset…

This button allows you to save the settings for the current tool, so that you can restore them later. It brings up the Sezione 7.1, «Finestra di dialogo preimpostazioni strumenti» allowing you to give a name for the new preset. When you Restore options, only saved presets for the active tool are shown, so you need not worry about including the name of the tool when you assign a name here.

Restore Tool Preset…

This button allows you to restore a previously saved preset of options for the active tool. If no presets have ever been saved for the active tool, the button will be disabled. Otherwise, clicking it will bring up a menu showing the names of all saved option sets: choosing a menu entry will apply those settings.

Cancella preimpostazioni strumento

Questo pulsante permette di cancellare un insieme di opzioni precedentemente salvate per lo strumento attivo. Se per lo strumento attivo non è stato salvato nessun insieme di opzioni, il pulsante riporterà semplicemente il nome dello strumento. Altrimenti, facendo clic sopra di esso apparirà un menu con i nomi delle preimpostazioni salvate: la voce selezionata, verrà eliminata.

Reimposta ai valori predefiniti

This button resets the options for the active tool to their default values. If you hold the Shift key while pressing the Reset button, the options for all tools will be reset to their default values.

In addition to the commands for the above buttons, the Tool Options tab menu has an extra submenu:

Edit Tool Preset

This submenu shows a list of presets for the active tool that you can edit. Selecting one of them will open the Tool Presets Editor with that tool preset loaded. From there you can edit the preset, unless it is one of the default presets that come with GIMP.

Below we will explain the interaction with sliders and the mouse scroll-wheel.

Nuovi cursori

Option sliders have changed with GIMP-2.10.18: Sliders typically used in GEGL-based filters and tools’ options now have a compact style by default: they take a lot less space vertically and have a vastly improved behavior. You can use multiple modifiers with either left-click or mouse wheel scrolling:

Tabella 14.1. Interaction with the Slider Widget

Mouse / key combination

Action

Left-click

Change the value to what's under the pointer

Left-click-and-drag

Change the value using the default increment

Shift + Left-click-and-drag or Right-click-and-drag

Change the value using smaller increment

Ctrl + Left-click-and-drag

Change the value using larger increment

Middle-click

Enter numeric input mode, do not select the value

Right-click

Enter numeric input mode, select the value
Hint: Any left-click interaction enables numeric input mode.

Una volta impostato il valore in modo approssimativo, lo si può regolare in maniera più precisa usando i due pulsanti a forma di piccola freccia sul lato destro del cursore.

L'area del valore nell'area del cursore funziona come un editor di testi: si può modificare il valore o inserirne un altro direttamente.

Per alcune opzioni, si può trascinare il puntatore fuori della finestra di dialogo dello strumento. Per esempio con il cursore della dimensione, si può ottenere il valore massimo di 10.000, in questo modo.

Azioni della rotellina del mouse sulla superficie

Quando si usano gli strumenti, è possibile usare la rotellina del mouse, in combinazione con vari modificatori, per fare cose utili con le opzioni dello strumento dello strumento selezionato:

  • Alt + Mouse-wheel: incrementa/decrementa l'opacità

  • Shift+Primary + Mouse-wheel: incrementa/decrementa il rapporto dimensioni

  • Shift+Alt + Mouse-wheel: incrementa/decrementa l'angolo

  • Primary+Alt + Mouse-wheel: incrementa/decrementa la dimensione

  • Shift+Primary+Alt + Mouse-wheel: incrementa/decrementa la spaziatura

Note: the Primary modifier is usually Ctrl or Cmd, depending on your platform.